Bella e remota, Patmos è il gioiello dell’arcipelago del Dodecaneso.
Un’isola dove la natura è protagonista, dove c’è tanto da vedere e fare

Perché scegliere Patmos per una vacanza?

C’è davvero molto da vedere e da fare a Patmos.

Le spiagge sono innumerevoli e tutte diverse l’una dall’altra: da quella di sabbia finissima di Psili Ammos, a sud, a quella piccola e raccolta di Meloi, passando per quelle attrezzate di Agrio Livadi e Kambos. Non mancano quelle selvaggie di Didimes o Mavro Thalasa.

Gli angoli pittoreschi, le piccole cappelle, gli scorci, le vedute, i tramonti di Chochlakas (dove sorge Oklacà) e le albe di Skala sono magici. 

Senza contare che la Chora, la città antica di Patmos, è tra i beni del Patrimonio Unesco, mentre la Grotta dell’Apocalisse, con il Monastero di San Giovanni il Teologo, sono meta di pellegrinaggio da ogni angolo della Terra.

Gallery

Patmos è un’isola che coniuga natura e cultura in ogni stagione: dalla Pasqua ortodossa, solennemente celebrata, al Festival di Musica sacra di settembre.

Chi ama la cucina apprezzerà il Festival gastronomico di giugno, che riunisce le isole vicine, mentre chi va matto per il cinema di qualità, non potrà perdere l’Aegean Film Festival e i suoi workshop per sceneggiatori.